In offerta!

Chaetodontoplus Mesoleucus

50.00  40.00 

Piccolo Perciforme appartenente alla famiglia dei Pomacanthidae; presente nell’Oceano Indiano orientale e nell’Oceano Pacifico occidentale: Sry Lanka, Sumatra, Giava, Singapore, Borneo, Nuovo Guinea, Filippine, Taywan.
Presenta un corpo di forma ovoidale molto arrotondato, molto appiattito; il peduncolo caudale è robusto e poco allungato; la testa, appuntita, è in posizione avanzata ed è sormontata da una fronte spiovente e leggermente concava; gli occhi sono posizionati molto in avanti; la bocca, dalle labbra carnose, si è modificata in un robusto becco, armato di denti simili a spazzolini; l’opercolo branchiale è molto ampio e termina all’altezza degli occhi; nella parte inferiore dell’opercolo branchiale è inoltre è presente un lungo e robusto aculeo rivolto verso il posteriore del pesce.
La pinna dorsale, sostenuta da dodici spine rigide e da diciassette o diciotto raggi molli, è molto ampia e copre quasi tutto il dorso e termina con un’apice molto arrotondato che giunge a sfiorare il lato superiore del peduncolo caudale; anche la pinna anale, sostenuta da tre spine rigide e da diciassetto o diciotto raggi molli, si estende simmetricamente su gran parte del ventre e termina anch’essa con un’apice molto arrotondato che sfiora il lato inferiore del peduncolo caudale; ambedue le pinne contribuiscono a dare una forma arrotondata al posteriore del pesce; la pinna caudale, dalla forma trapezoidale, ha il bordo leggermente arrotondato; le pinne pettorali, trapezoidali e con il bordo asimmetrico, sono ampie e robuste; le pinne ventrali, lunghe e sottili, terminano con una piccola punta.
Le prime tre spine rigide della pinna dorsale non sono completamente ricoperte dalla membrana e possono essere inarcate in avanti, a piacere, costituendo, insieme all’aculeo presente sull’opercolo branchiale, una formidabile arma di difesa che può infliggere dolorose punture anche agli esseri umani.
La livrea è molto particolare: il corpo è di un color bianco opaco, con sfumature turchesi, ricoperto, solo nella parte posteriore, da un intricato disegno formato da linee orizzontali, di colore scuro, nero o grigio piombo, queste linee si intersecano come negli arabeschi; una grossa barra nera passa sopra l’occhio mimetizzandolo; la fronte e la parte anteriore della testa sono di un color giallo canarino; le labbra sono di color turchese; la pinna dorsale e la pinna anale sono nere con la parte posteriore bordata di turchese; la pinna caudale è di color giallo uovo; le pinne ventrali sono bianche come il corpo e le pinne pettorali sono semitrasparenti.
In natura è un pesce onnivoro; si alimenta principalmente di piccoli crostacei, vermi policheti, anellidi, ascidie, briozooi, tunicati, alghe patinose ma soprattutto di spugne, aiutato in questo dalla conformazione a becco della bocca; per questo motivo è poco consigliabile per un acquario di invertebrati.
Molto difficile da ambientare in quanto i primi giorni è molto timido e pauroso; soffre, inoltre, della presenza di altri pesci voraci che gli rubano il cibo; sarebbe meglio acquistare esemplari già perfettamente acclimatati da un esperto; una volta ben ambientato è onnivoro ma rimane sempre schizzinoso e lento nel mangiare; predilige il mangime surgelato, in particolar modo chironomus, artemie saline e mysis, ma non disdegna il mangime liofilizzato ed anche il secco in granuli o in scaglie ed anche le apposite sfoglie di alghe liofilizzate, foglie di insalata, lattuga o spinaci bolliti, rotelle di banana o di zucchina.
Pesce abbastanza colorato, vivace e pacifico è adattissimo ad una vasca con pesci tranquilli di piccola o media dimensione e tante rocce vive, coperte da con una folta vegetazione e con la presenza di spugne di color rosso che sbocconcella continuamente, tollera altri Pomacanthidae ma non può convivere con invertebrati importanti e costosi che finirebbe col danneggiare; necessita di una vasca di medie o grandi dimensioni, con forti flussi d’acqua, meglio se alternati ed intermittenti, ottenuti con l’uso delle apposite pompe di movimento, ma anche con molti rifugi e nascondigli in quanto ama nuotare negli spazi aperti ma di notte o in caso di pericolo si rintana nelle fessure delle madrepore.
Poco resistente alle malattie, soffre anche per il valore del PH basso e per concentrazioni eccessive di nitrati e fosfati, nel qual caso perde i colori brillanti e cominciare ad accusare attacchi di micosi, soprattutto agli occhi ed alla bocca; soffre, inoltre, per la presenza dei sali di rame utilizzati come medicina, per questo motivo, se possibile, conviene allevarlo ad una temperatura più alta della norma: ventotto ed anche trenta gradi.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario sono necessarie grosse vasche, con acqua ben filtrata ed ossigenata, preparata con sali marini sintetici di ottima qualità; abbondanti cambi parziali con un’accurata sifonatura del fondo, regolari trattamenti con ozono ed aggiunte settimanali di Oligoelementi e Bioelementi.
In definitiva è un pesce bello e pacifico, dal mantenimento tutto sommato abbastanza facile; per questi motivi è indicato per un appassionato neofita.

Esaurito

Descrizione

Informazioni aggiuntive

Peso 2 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.